Trofeo Settecolli 2024: 100 stile libero con vista Parigi per Francesco Bocciardo

0
145

Anche la Nuotatori Genovesi era presente al Trofeo Settecolli 2024 con Francesco Bocciardo che ha gareggiato nelle batterie dei 100 stile libero.
La piscina del Foro Italico di Roma ha accolto anche quest’anno gli atleti paralimpici in occasione della 60esima edizione che si è svolta da venerdì 21 a domenica 23 giugno. Se fino allo scorso anno la presenza degli atleti paralimpici era di fatto solo una passerella per la nazionale azzurra, quest’anno Fin e Finp hanno inserito nel programma degli Internazionali di Nuoto ben 12 distanze diverse, aprendo la possibilità di partecipare anche alle rappresentative straniere. Tre quelle che hanno risposto presente: Belgio, Gran Bretagna e Spagna.

Francesco è sceso in acqua sabato mattina e ha nuotato le due vasche in 1’11″79. La sua è risultata essere la miglior prestazione delle tre batterie maschili in programma con 1000,28 punti. Secondo posto per Simone Barlaam con 992,85 punti (55″98) e terzo posto per Luigi Beggiato con 984,57 punti (1’25″56). Niente finale pomeridiana per Francesco perché la sfida per le medaglie era riservata ai soli atleti delle categorie S6 e superiori. L’obiettivo restava quello di proseguire l’avvicinamento all’appuntamento clou della stagione confrontandosi in un vasca dal peso specifico importante e nel contesto di una manifestazione di livello olimpico internazionale. Il tutto quando ai Giochi di Parigi mancano poco più di due mesi.

«Quest’anno si è arrivati a competere praticamente in tutte le gare del programma paralimpico, rendendo così il Settecolli una tappa strategica, a 65 giorni dai Giochi Paralimpici di Parigi 2024 e a sole due settimane dagli Assoluti di Brescia, che ha dato la possibilità agli atleti di scalare le ranking internazionali con l’obiettivo di centrare la convocazione per le Paralimpiadi – riflette il direttore tecnico della nazionale paralimpica, Riccardo Vernole –. Penso che l’edizione di quest’anno possa essere considerata l’apripista per far diventare il Settecolli la manifestazione di nuoto “integrata” più importante del mondo, abbiamo già un elenco di migliorie da proporre alla Fin per la prossima stagione».