Grandi emozioni a Savona per i laboratori di YES! WE CAN DANCE

0
169
Per il nuovo patto di sussidiarietà di Regione Liguria, il cui Capofila regionale è il CSI Genova, per il tema della povertà educativa, dal 15 gennaio 2024, hanno avuto inizio le azioni e i laboratori di danza inclusiva propedeutici agli incontri con le scuole, macro area asl2, presso la Asd Semplicemente Danza. Un nuovo progetto che permette di seminare nel cuore degli adolescenti e nel cambiamento generazionale che ci vedrà unici nelle reciproche, straordinarie e indescrivibili diversità. Dal 22 marzo, con il patrocinio del Comune di Savona, ha avuto inizio il primo calendario di incontri presso il Liceo Chiabrera Martini, condotti dalla coreografa e tecnico paralimpico, Emilia Briano, supportata dalla drssa Maura Montalbetti e dai ragazzi del settore paralimpico.
Il primo incontro, con alcune classi del Liceo Linguistico Chiabrera Martini, ha dato dunque il via a YES! WE CAN DANCE, l’azione progettuale all’interno del Patto di Sussidiarietà di regione Liguria sul tema Povertà Educativa. Di seguito il racconto della giornata iniziale: “Un aula magna gremita e ragazzi, seppur timidi all’inizio, davvero interessati e audaci nel mettersi alla prova e nel fare domande. Abbiamo assistito ad uno scambio costruttivo che ha permesso a molti studenti di volersi mettere fisicamente ed emotivamente al posto dell’altro, con umiltà e partecipazione attiva. Siamo davvero ancora emozionati, sia noi genitori che i bimbi e i ragazzi presenti oggi. Ubriachi di così tanta bellezza e naturalezza nel confronto e nel cercare di non voler lasciare indietro nessuno. Grati alla prof.ssa Frumento Anna che ha saputo lasciarsi usare per una mediazione delicata e sensibile per i suoi ragazzi e noi; grati al dirigente scolastico del Liceo che ci ha voluti. Alla nostra meravigliosa maestra Emilia Briano, conduttrice brillante e sempre sul pezzo, “smart” nel modo di rapportarsi ai ragazzi, usando il loro stesso linguaggio che poi è quello che arriva a tutti in maniera diretta e inconfutabile. Un sostegno necessario e puntuale, fatto di attente riflessioni che hanno innescato introspezioni importanti e profonde è stato quello servito dalla Drssa Maura Montalbetti. Grati ai genitori presenti e a quelli che fanno parte di noi. Alla scuola di danza che li sta aiutando a crescere nella danza sportiva. Non per ultimi a voi: Damiano e Isabel, Andrea e Greta, Leonardo e Carolina. Perché siete stati ciò che sapevano sareste stati”.
Anche il secondo incontro è stato carico di emozioni e partecipazione. Tanti ragazzi coinvolti e partecipi in un crescendo di confronti e di riflessioni, di attente constatazioni e di pensieri condivisi legati ai propri vissuti e valori: “Impeccabile la conduzione della maestra Emilia Briano e della dr.ssa Maura Montalbetti, preziosa la mediazione dei prof in aula che, conoscendo i ragazzi delle classi coinvolte, hanno potuto stimolarli ad uno scambio sensibile, mai giudicante e mai sbagliato. Ringraziamo Giuseppe Corso del Cip Liguria e la consigliera Maria Gabriella Branca, nonché il presidente della Asd Semplicemente Danza, Lorenzo Carlini e la vicepresidente Luisella Frumento per essere intervenuti all’incontro di oggi con i ragazzi. Assistere al potere di un’estensione di pensieri che sono germogli di crescita necessari per ognuno di questi ragazzi (ma anche di noi adulti) è un opportunità che tutti meritano di ricevere e dare a loro volta, per magnificare la bellezza dell’unicità e della perfezione che ognuno, a modo suo, ha dentro. Pillole di amore che ci dobbiamo poter concedere per cambiare quel pezzettino di mondo intorno a noi, affinché non sia perennemente distratto, e non lasci indietro nessuno. Grazie al dirigente del liceo, alla prof.ssa Frumento Anna, alle nostre ragazze Gaia e Lara Patorniti, Viola Giuria e Noemi Sole per le grandi emozioni che ci hanno trasmesso danzando con le carrozzine elettroniche, a Matteo Falco e alle mamme del nostro direttivo”.