A Imperia la tappa del Nord Italia nell’ambito del Programma nazionale “G.A.M.E. Upi”

0
165

Si chiama “SPRINT: corsa verso un futuro inclusivo e sano” il progetto delle Province liguri, con capofila la Provincia di Imperia, che promuove eventi di sport di comunità per sensibilizzare ad uno stile di vita sano, favorire la diffusione della partecipazione alla pratica sportiva e alle attività che sviluppano le abilità motorie attiva dei giovani con disabilità e delle loro famiglie, costruire una società più inclusiva.
Il progetto ligure rientra in quello nazionale dell’Upi (Unione delle Province d’Italia) “G.A.M.E. (Giovani Autodeterminazione Movimento Empowerment) UPI”, finanziato dal Dipartimento per le Politiche giovanili a livello nazionale, che vedrà impegnate le 20 Province italiane che, insieme alle associazioni sportive, enti sociali e scuole, metteranno in campo squadre di ragazze e ragazzi in un percorso di conoscenza e crescita sociale attraverso lo sport e la promozione della salute. Le squadre poi si troveranno nei ‘Giochi Interprovinciali Senza Frontiere’ in attività competitive e meno competitive aperte a tutti. L’obiettivo dei Giochi non è infatti la competizione, ma l’avvicinamento inclusivo alla pratica sportiva, puntando a valorizzare le capacità dei ragazzi e delle ragazze coinvolte.

La Provincia di Imperia, in qualità di capofila del progetto, il 15 e 16 maggio ospiterà la tappa dei Giochi in programma nel Nord Italia: durante la due giorni dell’evento nazionale, negli impianti sportivi del capoluogo, competerà una sessantina di ragazzi liguri tra i 14 e i 17 anni delle province di Imperia, Savona, La Spezia, Alessandria, Forlì-Cesena e Treviso. Partner del progetto capofilato dalla Provincia di Imperia sono Upi Liguria, le Province di Savona e La Spezia, il Forum del Terzo Settore della Liguria, l’Istituto Alberghiero E. Ruffini – D. Aicardi di Imperia e alcune Associazioni sportive dilettantistiche del territorio (Maurina Olio Carli, Rari Nantes, Circolo San Giacomo, San Leonardo Pallapugno). Partecipano al progetto in qualità di associati il Comune di Imperia, l’Ordine degli Psicologi della Liguria, Federsanità Anci Liguria, il CONI (Comitato regionale Liguria) e il FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali). Contribuirà alla realizzazione delle attività progettuali Fondazione Carige come sponsor.

Ogni provincia avrà un portavoce di età compresa tra i 19 e i 35 anni, che farà parte del Comitato Giovani del Programma Nazionale “G.A.M.E. Upi”. I portavoce opereranno a livello comunicativo in relazione alle istanze, ai bisogni, ai desideri che ciascun territorio esprime. L’apposito bando per la selezione delle candidature del portavoce per la Provincia di Imperia è pubblicato sulla home page del sito istituzionale www.provincia.imperia.it. I soggetti interessati potranno presentare la domanda entro l’8 marzo 2024.