“Il mare per tutti” tra ospiti e iniziative: un progetto di turismo accessibile ed inclusivo

0
243

E’ in programma venerdì 29 dicembre l’evento conclusivo de “Il mare per tutti”, il progetto di turismo accessibile ed inclusivo finanziato da Regione Liguria presentato da Pietra Ligure (capofila) con i comuni di Loano, Borgio Verezzi, Finale Ligure e in collaborazione con 11 associazioni partner che hanno sede nei Comuni, fra le quali vi è anche il Circolo Nautico di Loano ed il Museo del Mare. L’evento, organizzato in collaborazione con Eccoci Eventi, prenderà il via alle 16 nella sala consiliare di Palazzo Doria, quando i protagonisti del progetto racconteranno le modalità di svolgimento dell’iniziativa. Dopo i saluti dei sindaci dei Comuni partner e dei consiglieri regionali Angelo Vaccarezza e Brunello Brunetto, l’assessore al turismo Enrica Rocca e l’assessore ai servizi sociali Manuela Zunino presenteranno le attività che si sono svolte a Loano. Interverranno: il presidente dell’associazione Bandiera Lilla (che ha coordinato il progetto) Roberto Bazzano; Teo Chirico e Riccardo Ferrari dell’Associazione Lodanum, che gestisce il Museo del Mare; Salvatore Garziano e Graziella Taramasso del Consorzio Obiettivo Turismo; Gianluigi Soro, presidente del Circolo Nautico di Loano; Massimiliano Gattusto, presidente di Doria Nuoto Loano che da anni affianca l’amministrazione in progetti che coinvolgono atleti con disabilità.

Teo Chirico e Riccardo Ferrari presenteranno “I percorsi al Museo del Mare”. Qualche mese fa, il polo di Palazzo Kursaal si è dotato di un nuovo catalogo in Braille che consente anche alle persone ipovedenti di poter conoscere gli splendidi tesori contenuti nelle bacheche del museo e quindi di scoprire una importantissima parte della storia della città. Il catalogo è stato realizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la sezione savonese dell’Unione Italiana Ciechi. E’ inoltre in fase di realizzazione un percorso tattile che permetterà anche ai disabili di fruire al meglio della visita al museo Salvatore Garziano e Graziella Taramasso, del Consorzio Obiettivo Turismo, gestore delle spiagge comunali, invece, presenteranno “I servizi a favore della disabilità presso le spiagge comunali”. Grazie ai 37.500 euro di contributi ottenuti dal Comune di Loano nell’ambito del progetto l’amministrazione ha potuto acquistare nuovi materiali per rendere più accessibili e fruibili alle persone con disabilità le spiagge libere attrezzate del litorale loanese. Tra questi: sedie a rotelle con grande ruote in grado di muoversi anche sulla sabbia; sollevatori per disabili dotati di imbracatura; sedie e sdraio con speciali braccioli per disabili; una passatoia per agevolare l’accesso agli stabilimenti balneari. Queste attrezzature si aggiungono alle altre dotazioni e ai servizi già attivi nelle spiagge comunali. Come la sedia Job che consente a chi frequenta i bagni Murena, Medusa, Lampara e Delfino e ha problemi di deambulazione di raggiungere i mare e immergervisi fare il bagno. Ai Delfino e Lampara, inoltre, da quindici anni è attiva Tiralò, una carrozzina che permette ai disabili di raggiungere comodamente la riva e di liberarsi del sostegno della carrozzina una volta arrivati in acqua. La carrozzina galleggiante è dotata di due braccioli e di tre larghe ruote pneumatiche che garantiscono un agevole transito su sabbia e sassi. I disabili ed i loro accompagnatori che frequentano le spiagge comunali hanno diritto a fruirne gratuitamente con l’ausilio degli operatori delle nostre spiagge.

Gianluigi Soro, invece, presenterà “Il percorso di vela dei ragazzi” attivato presso il Circolo Nautico. Ad agosto scorso, infatti, al Cnl si sono tenute tre giornate di orientamento e avvio alla vela rivolte a 15 ragazzi diversamente abili. Durante le giornate di corso i ragazzi hanno appreso la terminologia tecnica, hanno familiarizzato con i materiali delle imbarcazioni ed hanno effettuato uscite in mare insieme agli istruttori del Circolo Nautico. Infine, Massimiliano Gattuso parlerà de “Gli sport paralimpici a Loano”, con particolare attenzione alle attività acquatiche promosse da Doria Nuoto Loano e alla prossima edizione del Triathlon Sprint Loano, la manifestazione organizzata proprio da Dnl con il patrocinio del Comune di Loano e di Marina di Loano. La prima edizione della competizione dedicata a nuoto, bici e corsa tenutasi a maggio scorso aveva visto la partecipazione di circa mille atleti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Tra di loro anche l’atleta paralimpica Annalisa Minetti, che proprio il 29 dicembre riceverà una targa di ringraziamento e si esibirà successivamente durante la cerimonia in piazza italia.

Alle 17.30 l’evento si sposterà in piazza Italia, dove verranno ricordate (con la proiezione di video) le attività più significative realizzate sui territori dei Comuni partner. Seguirà, come detto, il concerto di Annalisa Minetti, che si esibirà accanto ai tre giovani talenti cittadini Corinna Parodi, Aurora Vicinanza e Viola Maldarizzi. Il progetto “Il mare per tutti”, che ha ottenuto da Regione Liguria un finanziamento di 500.000 mila euro, è basato su due principi: accessibilità e inclusione della disabilità non solo motoria ma anche visiva e cognitiva; collaborazione tra pubblico, Terzo Settore e privato come punto di forza. Diversi gli obiettivi dell’iniziativa: il potenziamento delle attrezzature e dei servizi delle spiagge libere attrezzate (ad esempio il servizio di accompagnamento) presenti in ogni comune del raggruppamento; facilitare l’accesso alle informazioni così che le persone con disabilità motorie-visive e /o cognitive possano conoscere quali sono i servizi offerti dal territorio; il miglioramento della possibilità di fruire di esperienze turistiche uniche, spesso a disposizione solo di persone normo dotate, come gite in barca, escursioni in canoa, snorkeling, fruizione impianti sportivi; la formazione degli operatori privati relativamente all’accoglienza di persone con disabilità per rendere il loro soggiorno più confortevole; l’avviamento al lavoro nel campo turistico e culturale di persone con disabilità (si prevede l’attivazione di 12 tirocini per avviamento al lavoro della durata di 3 mesi ciascuno). E proprio rispetto alla formazione degli operatori, a marzo si sono tenuti due incontri, rispettivamente con titolari di stabilimenti balneari e commercianti del territorio di Loano. Durante gli incontri formatori specializzati hanno fornito informazioni pratiche sugli accorgimenti da adottare per rendere più attraente le strutture o le attività rispetto a questo target di turisti. Durante l’estate è stato anche possibile, sempre grazie ai fondi del progetto, attivare a cura dei servizi sociali delle borse lavoro dedicate ai servizi turistici che hanno permesso di coinvolgere ed inserire soggetti fragili.