Su il sipario in Regione Liguria per il Para Dance Sport World Championships 2023

0
251

La danza sportiva paralimpica grande protagonista a Genova. Da venerdì 24 a domenica 26 novembre i campioni mondiali della specialità si sfideranno allo Stadium della Fiumara di Genova nella Para Dance Sport World Championships 2023.

I campionati mondiali di danza sportiva paralimpica. L’ultima edizione si è svolta a Bonn in Germania nel 2019 mentre Roma ha ospitato la manifestazione nel 2015.

A organizzare la competizione mondiale il comitato World Dance Liguria insieme alla Federazione italiana danza sportiva (Fids), il Comitato Paralimpico Italiano della Liguria (Cip Liguria) e la World Para Dance Sport con il contributo del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Liguria come ente promotore e con il patrocinio del Comune di Genova.

In tutto quattro continenti rappresentati, 200 atleti, 100 accompagnatori con un’organizzazione che vede impegnate oltre 130 persone dello staff. Competizione a numero chiuso che vede protagonisti i migliori atleti delle nazioni rappresentate: dal Brasile alle Filippine passando per Messico, Stati Uniti, Giappone, Cina, Taipei e Kazakistan solo per citare alcune delle federazioni presenti a Genova.

Tre giorni di gare e sfide allo Stadium con in palio 13 titoli mondiali. Diverse le specialità di danza che scenderanno in pista: dalle Danze Standard a quelle Latino Americane fino al Freestyle. Tre le categorie presenti il Combi prevede la presenza in pista di un atleta normodotato e di un atleta paralimpico, il Duo prevede la presenza di due atleti paralimpici e infine la categoria Singolo.

“Sono felice che la Liguria e la città di Genova abbiano l’onore di poter ospitare il Campionato Mondiale di Danza Sportiva in carrozzina, una grande manifestazione che testimonia come lo sport non solo supera le barriere ma rappresenta un importante strumento di inclusione sociale. Un particolare ringraziamento a tutti coloro che con tenacia e passione hanno portato a casa questo obiettivo, insieme siamo tutti impegnati in una serie di eventi che da oggi al 2025 vedono la nostra regione protagonista a livello mondiale” commenta l’assessore allo Sport di Regione Liguria Simona Ferro.

“Siamo davvero orgogliosi di ospitare a Genova i mondiali di Para Dance Sport 2023, una meravigliosa competizione che tra il 24 e il 26 novembre porterà nella nostra città oltre 200 atleti provenienti da quattro continenti – dichiara l’assessore comunale a Sport e Turismo Alessandra Bianchi –. La danza sportiva in carrozzina è uno sport inclusivo senza limiti e confini, capace come pochi altri di coniugare doti artistiche, espressive e sportive. Una disciplina elegante e coinvolgente, animata da un’incredibile passione di atleti e allenatori, che abbatte le barriere, non soltanto fisiche, all’insegna della massima inclusività. La danza sportiva in carrozzina – continua Bianchi – sarà presente all’interno di Genova Capitale europea dello Sport 2024, la ricchissima rassegna di manifestazioni sportive che negli ultimi mesi ha già cominciato a mettere la nostra città al centro della scena sportiva europea. Un anno di sport per tutti con molte attività ed eventi rivolti a persone con disabilità tra atleti agonisti, amatori e cittadini, nell’ottica di valorizzare sport e attività fisica come strumenti di integrazione e crescita educativa delle persone disabili, aiutate ad abbattere ogni forma di barriera culturale e sociale, ma anche fisica. Un obiettivo, quest’ultimo, a cui stiamo lavorando come Assessorato comunale allo Sport – conclude l’assessore – per rendere la nostra impiantistica sportiva sempre più accessibile alle persone con disabilità”.

Michelangelo Buonarrivo presidente del comitato regionale Liguria della Federazione Italiana Danza sportiva e referente nazionale per il settore paralimpico della Federazione commenta: “In primis un grande ringraziamento alla Federazione internazionale Para Dance Sport e alla Federazione italiana danza sportiva per aver dato fiducia alla Asd World Dance Liguria nell’organizzazione di questo prestigioso evento che si svolge ogni due anni. Poi un grazie alle istituzioni per aver permesso che i campionati mondiali di danza sportiva paralimpica si tenessero a Genova. Un grande lavoro di squadra che ha permesso l’organizzazione di tutto il programma dell’evento e di portare i più forti rappresentanti della specialità a Genova. Un grazie va anche alle forze armate, all’Unitalsi Lombardia per il supporto dei mezzi messi a disposizione. Infine un ringraziamento va anche alla Asd World Dance Liguria per tutto il lavoro svolto dai soci per la miglior riuscita della manifestazione”.

Il vicepresidente del Comitato Paralimpico della Liguria Dario Della Gatta ha commentato: “Un grande momento di sport che vede Genova e la Liguria al centro dell’attenzione internazionale. Portare i campioni mondiali delle diverse specialità paralimpiche di danza sportiva vuol dire dare slancio al movimento e mettere ancora una volta in primo piano l’importanza dello sport paralimpico per la Liguria. Poter avere a Genova 200 atleti che rappresentano il livello più alto della danza sportiva paralimpica è un valore aggiunto che sottolinea il livello raggiunto dal movimento paralimpico in Liguria che con i suoi eventi non ha nulla da invidiare a kermesse di sport per “normo” in termini di appeal, turismo , comunicazione e organizzazione”.

Laura Lunetta, presidente della Federazione Italiana Danza Sportiva (Fids), ha espresso il suo entusiasmo per il ritorno dei Campionati del Mondo in Italia: “Sono orgogliosa ed entusiasta di organizzare il campionato mondiale di danza sportiva paralimpica in Italia e in particolare a Genova che, visto il suo grande impegno, sarà la Capitale Europea dello Sport nel 2024. Già nel 2015 la Fids ha avuto l’onore di ospitare a Roma questo evento di altissimo livello internazionale. Oggi come allora non vediamo l’ora di accogliere tutti gli atleti del mondo Para Dance. Vorrei ringraziare World Para Dance Sport per aver avuto fiducia nell’Italia per ospitare questo prestigioso evento per la seconda volta”.