Hansa 303: l’emozione della Chiavari tricolore

0
288

Un mare di emozioni, quelle vissute in questi giorni a Chiavari grazie al Campionato nazionale di Vela Paralimpica che  da venerdì 8 a domenica 10 settembre ha visto protagonisti gli atleti a bordo delle barche della Classe Hansa 303.
Alla regata, svoltasi per la prima volta nelle acque del Golfo del Tigullio, si sono destreggiati oltre 60 atleti con disabilità provenienti da tutta Italia: nei dettagli da 13 regioni, per un totale di 36 imbarcazioni, 16 singoli e 20 doppi.

L’organizzazione della regata nazionale è stata affidata dall’Associazione Italiana Classe Hansa (AICH) e dalla Federazione Italiana Vela (FIV), con il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), alla Lega Navale Italiana di Chiavari-Lavagna, quale riconoscimento del grande lavoro che la Sezione sta svolgendo a vantaggio di persone ed associazioni del territorio che si occupano di disabilità fisiche, cognitive e relazionali, dando loro l’opportunità di andare in barca.

L’equipaggio in singolo e in doppio della Lega Navale di Chiavari-Lavagna fa parte del “Polo Vela e Voga per tutti”, nucleo paralimpico della Sezione ideato dal consigliere Umberto Verna nella sua doppia figura di allenatore LNI e istruttore paralimpico FIV. Le Hansa 303, derive stabili dalle vele colorate, consentono anche a persone con gravi disabilità di poter vivere compiutamente il mare.

Ma ecco i risultati: per i premi singoli, la classifica ha visto al primo posto Vincenzo Gulino (Club Velico Crotone) seguito da Carmelo Forastieri (LNI Palermo), terza Valia Galdi (LNI Chiavari-Lavagna). Per gli equipaggi in doppio, prime Valentina Diana e Francesca Ramazzotti (Scuola Vela Veliamoci Oristano), seconde Alessandra Cappellu e Maria Cristina (Scuola Vela Veliamoci Oristano) e terze Eleonora Ferroni e Umberto Verna (LNI Chiavari-Lavagna).

“Un grazie a tutti gli atleti e a tutti i  volontari, i soci a terra e in mare per la grande collaborazione – ha commentato Monica Corte, presidente della Lega Navale Chiavari-Lavagna -. Per la nostra sezione, per gli allenatori e  per gli atleti che hanno partecipato alla Regata Nazionale, sono stati giorni importanti. Desidero dimostrare la mia vicinanza e il mio sostegno a questi atleti tutti, provenienti da molte regioni di Italia, che si sono sfidati in mare aperto nelle acque del Tigullio. Sostenere gli atleti significa sostenere il loro impegno, la dedizione, la perseveranza ma soprattutto significa sostenere lo sport, la passione che ci unisce e rappresentare al meglio il valore della solidarietà”.

Tanti i “grazie”, e speriamo di non dimenticare veramente nessuno: alla Regione Liguria, ai Comuni di Chiavari e di Lavagna (e in particolare a tutti gli uffici, dal magazzino all’ufficio stampa, all’ufficio del turismo sino alle segreterie di presidenza, per la collaborazione puntuale e precisa), all’European Community of Sport Tigullio Golfo Paradiso, al Panathlon. Grazie al Coni, alla Fiv Federazione Italiana Vela, al Comitato Italiano Paralimpico, all’Associazione Italiana Classe Hansa, a Marina Chiavari, a Marina di Chiavari Calata Ovest, all’Istituto Tecnico professionale di Chiavari, all’Associazione Volontari Protezione Civile Liguria, alla Guardia Costiera, agli Operatori Nautici, ad Alaggi Chiavari, all’Associazione Nazionale Carabinieri, all’Associazione Culturale Il Sestante, al Museo Marinaro Tommasino Andreatta, all’Associazione Albergatori Chiavari, a Liguria Together, all’associazione “Da noi per voi”, ai fotografi Giuseppe Faenza e Lucia Nocera, al Consorzio Ospitalità Diffusa “Una montagna di accoglienza” che ha curato la cena di Campionato con prodotti tipici locali a km zero. Grazie alle “sorelle” Leghe Navali di Santa Margherita Ligure, Sestri Levante, Rapallo, allo Yacht Club di Chiavari. E ai nostri partner tecnici B Braun sharing express, Madelt4All, e ancora tutti i partner del territorio che hanno contribuito generosamente alla manifestazione: Pastificio Dasso, Falconeri Chiavari, Panificio pasticceria Pezzi, Bindi, Liguria Gel srl, Latte Tigullio, Matteucci, Gioielleria Galimberti, Itas Assicurazioni, Amaretti Sassello e Bar Santa Rita.

Non ultimo, ricordiamo che la manifestazione sportiva è stata arricchita da un ampio programma di eventi culturali. Giovedì 7 settembre alle ore 18 l’atrio di Palazzo Bianco, sede del Comune di Chiavari, ha ospitato l’Incontro “Creatività nelle diverse abilità” con la presentazione del terzo libro fotografico di Alberto Vilardo, fotografo e velista affetto da tetraparesi spastica e la presentazione dei trofei che sono stati consegnati durante la premiazione di domenica 10 settembre, realizzati dall’Associazione “Da noi per voi”. Venerdì e sabato, in fascia pomeridiana, l’Associazione Culturale “Il Sestante” e il Museo Marinaro Tommasino Andreatta hanno intrattenuto gli ospiti a terra. Domenica 10 settembre si sono disputate le ultime sfide in mare seguite nel primo pomeriggio dalla premiazione.

(foto Lucia Nocera e Giuseppe Faenza per L.N.I. Chiavari-Lavagna)