Alla Spezia raduno nazionale di Escursionismo Adattato “A ruota libera”

0
247

“Un evento di grande valore che ci dimostra l’importanza dell’impegno sul territorio e della comunità. Sempre più l’aggregazione, unita alla cura del territorio, svela le sue potenzialità e ci indica ulteriori azioni programmatiche e operative da seguire.

Per questo ringrazio in particolare il Club Alpino Italiano, organizzatore e promotore di questo momento di inclusione con le sezioni Liguria e Spezia, il Comune della Spezia e il Parco delle Cinque Terre, tutti i volontari e i partecipanti invitando ulteriormente liguri e non ad unirsi alla manifestazione”. Così il vice presidente della Regione Liguria con delega all’Escursionismo, ai Parchi e al Marketing Territoriale Alessandro Piana in merito alla terza edizione del Raduno Nazionale di Escursionismo Adattato “A ruota libera”, che si terrà alla Spezia il 9 e 10 settembre, dedicata in particolare a escursionisti con mobilità ridotta, ipovedenti o non vedenti. L’evento è realizzato con patrocinio, tra gli altri, di Regione Liguria, Comune della Spezia e Parco delle Cinque Terre.

“L’escursionismo adattato si sposa alla perfezione con le meraviglie della nostra terra – aggiunge l’assessore allo Sport Simona Ferro. – Non a caso il Club Alpino Italiano ha scelto le Cinque Terre per il suo raduno nazionale con centinaia di atleti provenienti da ogni angolo del Paese. Con questo evento la Liguria conferma e rafforza il suo importante processo di trasformazione in una regione davvero a misura di sportivo, in cui tutti possano fare attività fisica superando le proprie difficoltà”.

La manifestazione fiore all’occhiello del Club Alpino Italiano, tra le più importanti in fatto di accessibilità ambiente, sceglie quindi la Liguria e lo fa promuovendo un momento di grande importanza sociale e ambientale, che sottolinea la spiccata capacità di accoglienza turistica della regione.