L’ItalBasket in carrozzina e il sogno delle Paralimpiadi. Carossino: “Gruppo con grande carattere”

0
317

Il sogno paralimpico della Nazionale italiana di pallacanestro in carrozzina non è finito: gli azzurri infatti nel pomeriggio di sabato 19 agosto hanno battuto la Turchia nella finale per il quinto posto agli Europei di Rotterdam, strappando l’ultimo posto utile per accedere al torneo pre-paralimpico che si disputerà in aprile e che metterà in palio l’accesso ai Giochi di Parigi. Una partita straordinaria del gruppo di Di Giusto, che ha giocato con cuore, organizzazione, freddezza, consapevolezza, forse la migliore partita di un Europeo macchiato dalla sconfitta nei quarti contro la Germania ma comunque estremamente positivo, anche alla luce della giovane età del roster scelto dallo staff tecnico.

Questo il pensiero di Filippo Carossino, arenzanese, espresso sui propri canali social.

“Grazie perchè ancora una volta è stata un’avventura incredibile con i suoi momenti belli e quelli difficili dove peró è uscito il carattere di questo gruppo. Grazie ai miei compagni perchè lottare con loro sul campo è stato bellissimo e non vorrei averlo fatto con nessuno che non fosse ognuno di loro, prima a Dubai e poi a Rotterdam. Grazie al nostro staff per il lavoro e la fiducia, grazie alla Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina per averci permesso di vivere un’avventura cosi. Solo noi sappiamo le emozioni che abbiamo vissuto… quanto amiamo, onoriamo e rispettiamo la maglia che indossiamo. Il nostro sogno rimane “vivo”, andiamo al Preolimpico e cercheremo tutti insieme di arrivare a Parigi. Torno a casa sereno, sapendo che abbiamo dato tutto e questa squadra ha dimostrato di avere le palle”.