Europei basket in carrozzina: l’Italia di Carossino (30 punti) per la quinta posizione

0
235

L’Italia della pallacanestro in carrozzina impegnata a Rotterdam nei Campionati Europei si guadagna la possibilità di giocarsi il quinto posto – l’ultimo valido per accedere al torneo di ripescaggio per le Paralimpiadi di Parigi – grazie alla netta vittoria arrivata nel pomeriggio di giovedì 17 agosto contro la Polonia 89 a 74, primo crossover tra le eliminate nei quarti di finale. Sabato alle ore 12.30 quindi la finale con la Turchia, già affrontata nella fase a gironi.

Per la quinta partita su sette lo staff tecnico sceglie il quintetto con Papi-Carossino-Bedzeti come lunghi e Boganelli-Raourahi esterni e l’Italia, come spesso accaduto negli ultimi match, parte bene, trovando il canestro con continuità e senza dare l’impressione di soffrire particolarmente in difesa. Subito a bersaglio tutti e tre i lunghi azzurri, con un Carossino che tira ancora con ottime percentuali (6/8 per iniziare il match) in una prima parte di periodo che vede l’Italia salire anche sul +8, massimo vantaggio. La Polonia però chiude meglio il periodo e con un parziale da 10 a 2 a cavallo del primo intervallo torna a un solo punto di distacco, invertendo per la prima volta l’inerzia.

L’Italia però non perde la testa e riprende a macinare gioco in attacco, cavalcando l’ottima mano di Carossino e un Sabri Bedzeti indiavolato in difesa, costantemente a sporcare le linee di passaggio avversarie e a catturare rimbalzi su rimbalzi. Così il vantaggio azzurro torna corposo, toccando il +17 sul finire di un periodo macchiato solo dal terzo di Bedzeti. Al ventesimo tutto il quintetto base, mai cambiato da Di Giusto, va a bersaglio, con 4 preziosi punti segnati anche dalla coppia Raourahi-Boganelli. Nel terzo quarto sale in cattedra soprattutto Giulio Maria Papi che ne mette 13 salendo a quota 31 punti a referto, ben supportato da un ottimo Carossino: l’Italia così scappa via arrivando anche sul +23, chiudendo i giochi di fatto a 10 minuti dalla fine. Nel periodo spicca anche un canestro in rovesciata del giovane Boganelli, tra i gesti tecnici più belli dell’intero Europeo. L’ultimo quarto è di sola amministrazione per gli azzurri, che vedono i polacchi tornare a -11 ma senza impensierire mai l’esito finale del match.

L’Europeo dell’Italia si chiuderà sabato alle ore 15 con la finale per il quinto posto contro la Turchia. Chi vince strappa l’ultimo pass per il torneo di ripescaggio che assegnerà gli ultimi posti per la Paralimpiade di Parigi 2024