Loano casa del Paratriathlon

0
235

Nello splendido scenario della Marina di Loano in Liguria si è svolto il Campionato Italiano di Paratriathlon. 39 gli atleti al via all’apertura della seconda giornata  di gare nel porto turistico ligure, dopo le giovanili del sabato e prima della seconda edizione dei Campionati Nazionali Universitari. Il percorso che ha assegnato le maglie tricolori di specialità ha previsto 750 m di nuoto iniziali, 19,5 km di ciclismo su un circuito di 5 giri cittadini e 3 giri finali di corsa  per un totale di 5 km sul lungomare cittadino.

Questi i vincitori:
MASCHILE
PTM1 Lorenzo Nunziata (CUS Parma)
PTM2 Matteo Giambartolomei (Happiness Group)
PTS2 Gianluca Valori (K3 Cremona)
PTS3 Giovanni Sciaccaluga (Doria Nuoto 2000 Loano)
PTS4 Fabrizio Suarato (Ermes Triathlon)
PTS5 Francesco Mottola (Firenze Tri)
PTVI B1 Alberto Tomberli (Firenze Tri)
PTWC H1 Giovanni Achenza (G.S. Fiamme Azzurre)
PTWC H2 Pier Alberto Buccoliero (Firenze Tri)
PTVI B2/B3 Manuel Lama (Cesena Triathlon)

FEMMINILE
PTM1 Myrta Pace (CUS Parma)
PTS4 Azzurra Carancini (Team Ladispoli Triathlon)
PTS5 Serena Banzato (Woman Triathlon)
PTVI B1 Anna Barbaro (G.S. Fiamme Azzurre)
PTVI B2/B3 Francesca Tarantello (Valdigne Triathlon)
PTWC H1 Rita Cuccuru (707)

CLASSIFICHE COMPLETE

Il Presidente della Federazione Italiana Triathlon Riccardo Giubilei, presente sul campo gara, al termine ha parlato commenta: tante le emozioni in questo fantastico campionato italiano di paratriathlon che si è svolto a Loano in una Marina bellissima in cui tanti atleti e tante atlete si sono dati battaglia per le maglie tricolori. Tante le emozioni che ci hanno accompagnato in questa mattinata. Ieri lo scenario è stato dei giovani e giovanissimi, adesso il paratriathlon e il campionato nazionale universitario. Credo sia davvero importante far vedere ai nostri ragazzi la tenacia, la voglia di vita, la passione e il sano agonismo di tanti atleti che si dedicano al paratriathlon. Voglio ringraziare l’area tecnica, le guide, gli accompagnatori, gli organizzatori che hanno ci hanno regalato una pagina emozionante della nostra disciplina in un contesto particolarmente evocativo. Ringrazio anche infine l’amministrazione comunale di Loano e la Marina di Loano per averci ospitato”.