“Inclunigames”: il CUS Genova lancia un programma pluridisciplinare per l’inclusione

0
204

Come dimostrato negli ultimi anni il CUS Genova è molto attento ai bisogni della popolazione così come alla socialità che lo sport porta con sé. Proprio in questa direzione si articola il Progetto “Inclunigames” finanziato da Sport e Salute S.p.A. e promosso dalla FederCUSI, la Federazione Italiana dello Sport Universitario.

Questo nuovo progetto di inclusione sociale e sportiva, il sesto del CUS Genova approvato in questi anni dalla FederCUSI, si articola in quattro differenti attività per un totale di più di 130 ore, tutte gratuite per gli studenti universitari e aperte a partecipanti con e senza disabilità. La finalità è quella di dare risposte alle esigenze del territorio, espressamente manifestate al CUS Genova dal Municipio Medio Levante, nel quale è inserito. Un progetto alimentato dalla volontà della Polisportiva Universitaria di confermarsi come punto di riferimento per la comunità. Il CUS, grazie alle precedenti esperienze di questi anni, può contare su una rete territoriale attiva e reattiva che, con il supporto del Municipio, sarà utilissima per la diffusione e l’attuazione di questo Progetto.

La prima fase prevede un programma di riattivazione muscolare pensato per una platea di persone da tempo inattive, presso la nuovissima sala pesi situata all’interno del PalaRomanzi, conosciuto ai più come PalaCUS, con posti riservati ai primi che si iscriveranno. Il tutto seguito da un istruttore dedicato e impreziosito da uscite outdoor e utilizzo degli spazi all’aperto. La seconda attività, prevista per il mese di giugno, è quella del baskin, ovvero uno sport inclusivo ispirato alla pallacanestro e che costituisce ormai un appuntamento fisso delle estati e nei progetti del CUS Genova da dopo la pandemia.

La terza attività sarà costituita dalle uscite in barca a vela, utilizzando l’imbarcazione di dodici metri impiegata per i corsi di vela grazie all’accordo sportivo con l’ITTL Nautico San Giorgio di Genova, con attività riservata ai primi che si iscriveranno. Infine, la quarta attività sarà un’intera giornata dedicata al tennis e al tennis-tavolo, organizzata tra settembre e ottobre con la partecipazione libera di persone con e senza disabilità, i quali potranno condividere il campo arricchendo la propria visione del gioco.

Ma non solo. Tutti i destinatari saranno infatti affiancati durante tutto il percorso da un nutrizionista che, durante incontri dedicati, contribuirà a diffondere la cultura dello sport abbinato all’alimentazione ed ai corretti stili di vita. In ogni fase del progetto il CUS Genova si avvarrà anche di tutor con competenze specifiche di assistenza. Importante sottolineare la gratuità per gli studenti universitari che vorranno partecipare.

Per maggiori informazioni e iscrizioni, per le quali è necessario un certificato medico di buona salute, sarà possibile scrivere su WhatsApp alla segreteria del CUS Genova al numero 3492988589. Dal momento che i posti sono limitati, specialmente nella prima e nella terza attività, il consiglio è quello di perfezionare l’iscrizione il prima possibile.

Sport e inclusione, con il CUS Genova in prima linea.