Patto Sport Inclusivo – La Staffetta 2022: sfumature di un progetto di valore

0
Patto Sport Inclusivo – La Staffetta 2022: sfumature di un progetto di valore

SportAbility ha seguito da vicino, pubblicando iniziative e attività, il progetto Patto Sport Inclusivo – La Staffetta 2022: un’eccellenza ligure che ha accompagnato il movimento sportivo della nostra regione, favorendo inclusione e integrazione.

Il progetto La Staffetta 2022 ha visto il coinvolgimento diretto di 57 enti aderenti all’Ats, con una rete complessiva composta da 185 soggetti, allo scopo di raggiungere gli obiettivi prefissati dalla dgr n.895/2021 per dare una risposta alla situazione creatasi nel nostro paese, conseguentemente al periodo della pandemia e della successiva crisi umanitaria derivante dal conflitto in Ucraina. Attraverso le azioni progettuali elaborate e proposte dall’Ats si è cercato quindi di dare risposte soddisfacenti rispetto ai temi dell’inclusione delle persone fragili, al contrasto delle solitudini involontarie, al miglioramento del benessere psico-fisico della persona, alla promozione di abitudini sane e corrette, il tutto anche attraverso il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche.

Partendo della sperimentazione del progetto La Staffetta 2022, la Liguria proverà realizzare un modello regionale dedicato allo sport inclusivo e sociale. Gli strumenti principali che potranno essere in prospettiva gestiti dalla piattaforma dello Sport inclusivo e sociale sono:

  • Il calendario e la mappa dello sport inclusivo e sociale; (l’insieme di eventi de La Staffetta 2022 per poi diventare lo strumento sul quale “caricare” le manifestazioni sportive inclusive e solidali che verranno realizzate e proposte nel periodo successivo alla conclusione di questo progetto).
  • La mappa degli ambiti sportivi (impiantistica convenzionale e non, sentieristica, percorsi naturalistici e subacquei attrezzati) accessibili, inclusivi ed accoglienti.
  • I percorsi formativi dello sport inclusivo e sociale necessari a mantenere sempre aggiornati i dirigenti, i tecnici ed i volontari delle associazioni della piattaforma.

Presentato presso la Sala Trasparenza della Regione Liguria lo scorso maggio, il progetto aveva obiettivi chiari: “Credo di non sbagliare nel poter dire che questa iniziativa possa fare da apripista: mai un patto del genere è stato emesso sino ad oggi. Se saremo in grado lavorare bene, potremo aprire una strada in questo ambito. Sport Inclusivo e Social, la rete allargata è destinata a crescere ancora perché le azioni trasversali che andremo a mettere in campo andranno a coinvolgere basi associative che operano solitamente sui territori spesso più distanti dalle direttrici e dalle comunicazioni. Lo faremo cercando di andare a colmare un gap che in questa regione è presente. In Liguria abbiamo una rete associativa molto ampia, qualitativamente molto elevata, che spesso però conosciamo per le prestazioni oppure i risultati ottenuti a livello individuale o di squadra. La rete associativa, spesso distante dai riflettori, opera nel sociale con ottimi risultati. E scopo di questo progetto è fare sintesi di queste esperienze portandole in evidenza affinché i nostri concittadini possano venire a conoscenza di opportunità spesso non conosciute. Molte sono rappresentate da azioni di rete, molte altre verranno messe in campo trasversalmente. L’altro obiettivo è di lasciare qualcosa al territorio, alla regione e ai liguri”. Così aveva parlato il Presidente del Comitato Regionale UISP Liguria APS, Tommaso Bisio.

Impegni, tanti, rispettati con soddisfazione e tantissime persone coinvolte. Ecco l’elenco di tutte le attività (Disponibile anche con tutte le locandine di riferimento sul sito UISP: CLICCA QUI).

Tutti gli aggiornamenti sul progetto sono disponibili sulla pagina Facebook Patto Sport Inclusivo – La Staffetta 2022. Per ogni attività si possono trovare moltissime spiegazioni e indicazioni, perché l’inclusione comincia proprio con la comunicazione.

Nessun Articolo da visualizzare