Lo Special Team Genova a Sappada: esperienza fantastica!

0
Lo Special Team Genova a Sappada: esperienza fantastica!

Gli atleti dello Special Team Genova, nella specialità sci nordico, hanno partecipato  ai XXXIV giochi nazionali invernali Special Olympics a Sappada, dal 14 al 18 dicembre, nella stessa località  dove si erano svolti gli ultimi giochi.

Poi l’epidemia COVID ha determinato la lunga chiusura ed ora di nuovo insieme per riprendere a gareggiare ma anche a divertirsi ed a fare amicizia.
Hanno partecipato a questa edizione, limitata allo sci nordico ed alle racchette da neve, oltre 300 atleti e partners arrivati da ogni parte d’Italia.

“La nostra squadra, seguita dai tecnici Maria Teresa Montano e Paolo Frattini, aveva un numero ridotto di atleti rispetto agli anni precedenti in quanto il timore del COVID rende ancora difficile per alcune famiglie riprendere la vita normale – afferma la presidente Carla Cavelli – Era composta dagli atleti Pasquale Bignone, Alessandro Corradino, Laura Giambrone, Carlo Limongiello, Paola Milan, Giuseppe Morabito, Rodolfo Serra, Andrea Vitale. Morabito e Serra erano stati  convocati ai mondiali in Kazar purtroppo sospesi per l’invasione russa dell’Ucraina”.

Il clima. “Il freddo che ha accolto i nostri atleti arrivati martedì 13 è stato attenuato dalla grande emozione di partecipare nuovamente ai giochi di Special Olympics Italia che con gli striscioni aveva dipinto di rosso tutta Sappada”.

Le gare sono iniziate con i preliminari (Divisioning) che permettono di creare le batterie per fare gareggiare gli atleti che hanno similari capacità e possibilità, dando a tutti un’occasione.
La cerimonia di apertura si è svolta il 15  alle  ore15 nel gremito bordi Palù con la sfilata dei 34 teams e l’arrivo della torcia, che partita da Udine ha acceso il tripode dando inizio con le parole del sindaco di Sappada ai 34 giochi invernali Special Olympics.

Le gare si sono svolte nei 2 giorni successivi  (16/17 dicembre ) e la  squadra Special Team Genova ha ottenuto un buon medagliere: 7 oro, 5 argento, 2 bronzo, 2 quinto posto per un totale di 16 medaglie.

“Quello che i nostri atleti si porteranno nel cuore oltre alla medaglia che dimostra l’impegno e la capacità di migliorare le proprie prestazioni, anche il sostegno dei loro tecnici e degli amici atleti che li aiutavano, a bordo pista, con suggerimenti ed incoraggiamenti” conclude la presidente Cavelli.

La popolazione di Sappada con i 70 volontari provenienti dalle scuole del territorio hanno accolto e sostenuto tutti i ragazzi in gara dimostrando una sempre maggiore sensibilizzazione della società ad un mondo più inclusivo ed accogliente.

Ed ora… Appuntamento a Bardonecchia dal 12 al 16 marzo per la squadra di sci alpino. In bocca al lupo ragazzi.

 

Nessun Articolo da visualizzare