Intitolati i giardini pubblici di Pra’ a Eunice Kennedy Shriver

0
Intitolati i giardini pubblici di Pra’ a Eunice Kennedy Shriver

Da questa mattina i giardini pubblici tra il Palamare di Pra’ e via Pra’ sono intitolati a Eunice Kennedy Shriver (1921-2009), fondatrice di Special Olympics il programma sportivo internazionale dedicato agli atleti con disabilità fisiche e intellettive.

Alla cerimonia sono intervenuti l’assessore alla sicurezza Sergio Gambino, il presidente del Municipio VII Ponente Guido Barbazza ed Alessandro Clavarino provveditore agli studi di Genova e direttore provinciale di Special Olympics. Con loro alunni e insegnanti delle scuole primarie 2aA Thouar-Villini e 4aA Thouar e della secondaria 2aC Villa Ratto.

Eunice Kennedy Shriver, rappresentante della famiglia Kennedy, è stata una pioniera nel comprendere che lo sport poteva essere il terreno fertile per unire persone diverse, ognuna con le proprie caratteristiche. Insieme a sua sorella Rosemary, disabile intellettiva, era cresciuta facendo sport constatando con rabbia e preoccupazione i pregiudizi culturali di cui essa era vittima. Decise quindi di dimostrare come, attraverso lo sport, chiunque possa realizzare il proprio potenziale esaltando capacità individuali senza alcuna discriminazione o differenze. Proprio da questo principio, nel 1968, fondò l’associazione internazionale Special Olympics. Oggi quella sua visione di futuro è diventata una realtà mondiale che coinvolge più di 5 milioni di atleti in circa 200 Paesi. Eunice Kennedy Shriver ha ricevuto molti riconoscimenti fra cui la Medaglia Presidenziale, il più alto onore assegnato ai civili negli Stati Uniti, e altri titoli onorari presso le università di Yale e di Princeton.

Previous article Chiara Alberti nuova allenatrice di Baskin
Next article European Basketball Week Special Olympics: tutti vincitori alla Spezia
SportAbility è il progetto che l’Associazione Stelle nello Sport ha creato per promuovere il valore dell’inclusione e sostenere le realtà sportive che coinvolgono persone con disabilità fisica e/o intellettivo relazionale. L’obiettivo è sostenere questo settore attraverso specifiche iniziative promozionali, culturali e sportive. Lo Sport ha un grande potenziale di miglioramento della vita di persone con disabilità fisiche, psichiche, sociali e delle loro famiglie.

Nessun Articolo da visualizzare