I consigli di Jalil: la vittoria di ‘Per un pugno di banane’ al Festival dedicato ai disabili e l’impresa di Salvatore

0
342

Torna l’appuntamento con la speciale rubrica di SportAbility, I consigli di Jalil. Oggi due letture estremamente interessanti: da una parte la XII edizione del Festival internazionale del Cinema Nuovo e, dall’altra, la grande impresa di Salvatore Cimmino.

‘Per un pugno di banane’ (ASL RM1-Centro Diurno “La tartaruga”, Roma) è il titolo del cortometraggio che ha la sezione Corti della XII edizione del Festival internazionale del Cinema Nuovo riservato a lavori realizzati da persone con disabilità. Tutti i dettagli su ansa.it.

La seconda storia odierna vede come protagonista Salvatore Cimmino, atleta con la gamba destra amputata, che ha compiuto una vera e propria impresa domenica 9 ottobre, durante le iniziative del Tevere Day: ha fatto cinquantacinque chilometri a nuoto dal ponte Duca d’Aosta fino al mare di Ostia. L’atleta ha diversi obiettivi ma alla base di tutto c’è la battaglia per i diritti. Leggi di più su romatoday.it.