Avviamento allo sport per disabili civili, riaperto il bando in Liguria: come presentare domanda

0
Avviamento allo sport per disabili civili, riaperto il bando in Liguria: come presentare domanda

E’ stato riaperto il bando per favorire l’avviamento allo sport per i disabili civili con il Comitato Paralimpico che ha rifinanziato il progetto con ulteriori 15 mila euro. E’ possibile presentare domanda fino a esaurimento budget e comunque non oltre la data di venerdì 30 dicembre 2022.

La Liguria è, per vocazione, da sempre stata terra di sportivi, sia a livello agonistico che amatoriale. Lo sport dovrebbe essere accessibile e fruibile per tutti ed è proprio a questo che il presente bando mira, dando la possibilità a soggetti con disabilità civile di praticare uno sport.

Per incentivare la pratica sportiva, è nostra intenzione dare la possibilità alle persone disabili con una invalidità civile (No INAIL), di effettuare un corso gratuito di “avviamento allo sport” differenziato in diverse linee, in una disciplina a scelta. Alle società sportive che si occuperanno dell’organizzazione e realizzazione del corso, il CIP Liguria assegnerà un contributo.

In allegato i documenti da compilare e presentare. Di seguito tutti i dettagli:

– STRUTTURA DEL PROGETTO – I soggetti beneficiari di questo bando sono le società e associazioni sportive. A tale scopo, sono previste 4 linee di intervento, il cui contributo aumenta in base allo sforzo richiesto alla società:

Linea 1: Percorso di orientamento di 5 lezioni che danno diritto a euro 100,00 per ogni
soggetto che vi parteciperà; la linea 1 è l’unica che consente l’iscrizione ad una successiva
Linea;
Linea 2: richiede l’erogazione di almeno 40 ore di lezione con istruttore; la società avrà
diritto a euro 500,00 per ogni soggetto che parteciperà al corso;
Linea 3: richiede l’erogazione di almeno 40 ore di lezione con istruttore, integrata con una
valutazione finale in cui devono essere descritte le capacità motorie ad inizio e fine del
percorso; la società sportiva avrà diritto a euro 600,00 per ogni soggetto che parteciperà a
questo corso;
Linea 4: richiede l’erogazione di almeno 40 ore di lezione con istruttore, nonché la
sottoscrizione di un accordo tra la società sportiva e l’ente/associazione, e la stesura di un
percorso formativo personalizzato sul soggetto; la società sportiva avrà diritto a euro
700,00 per ogni soggetto che parteciperà a questo corso.
Il contributo potrà essere richiesto presentando la documentazione indicata al punto 5, una volta
concluso il percorso.

– CAUSE DI INAMMISSIBILITA’ E SPECIFICHE –Le società, per poter attingere al contributo, dovranno preventivamente verificare che i soggetti beneficiari che inizino uno dei percorsi indicati al punto 2, NON si trovino in una o più delle seguenti situazioni:
essere tesserati per una o più federazioni paralimpiche (FSN/FSNP/DSP/DSAP) da almeno
due anni (dal 01/03/2020 in poi) per la stessa disciplina (ammesso per discipline sportive
diverse); essere assistiti INAIL; Essere residenti in un comune al di fuori della Liguria; Tutti coloro che usufruiranno del corso saranno tesserati CIP, in modo da essere coperti da un punto di vista assicurativo. Inoltre, per richiedere il contributo, le società dovranno:
a. avere sede legale e/o operativa in Liguria;
b. essere affiliati almeno ad una delle seguenti Federazioni riconosciute dal CIP:
o FSP (Federazione Sportiva Paralimpica);
o FSNP (Federazione Sportiva Nazionale Paralimpica);
o DSP (Disciplina Sportiva Paralimpica);
o DSAP (Disciplina Sportiva Associata Paralimpica);
c. essere in regola con l’iscrizione al “Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive
dilettantistiche”;

– DOCUMENTI NECESSARI PER INOLTRARE LA RICHIESTA DI ADESIONE AL PROGETTO – La società sportiva, per accedere al contributo, dovrà inviare al CIP Liguria la seguente documentazione:
“Modulo di avviamento nuovo atleta” (allegato A) (diverso se il beneficiario è maggiorenne
o minorenne, allegato A1), con modulo privacy (diverso se il beneficiario è maggiorenne o
minorenne) compilato e firmato dalla persona destinataria del corso e dal presidente della
società/associazione sportiva; Programma del corso (redatto su carta intestata societaria e firmata dal Presidente), nella quale si dovranno indicare i giorni e la sede di allenamento (in modo da consentire ad un rappresentante del CIP di verificare la presenza della persona agli incontri); Le richieste, comprensive di tutta la documentazione, tra cui i documenti di identità del beneficiario ovvero del tutore e del presidente della Asd/Ssd o di un suo delegato, dovranno essere inviate al Comitato Regionale Ligure CIP, all’indirizzo liguria@postacert.comitatoparalimpico.it. E’ possibile presentare domanda dal 01/03/2022 fino ad esaurimento budget e comunque non oltre venerdì 30/12/2022.

– CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA DOMANDA – Le risorse finanziare destinate al progetto ammontano ad € 15.000,00.
Ad esaurimento del fondo, le successive saranno inserite in una “lista d’attesa” e verranno prese in esame nel caso in cui: qualche società dovesse rinunciare al contributo; il CIP Liguria dovesse aumentare il budget a disposizione del progetto; Tutte le domande saranno esaminate da una Commissione (nominata dalla Giunta Regionale CIP Liguria), che valuterà le domande pervenute. Entro il 10 di ogni mese la Commissione approverà l’elenco dei beneficiari idonei del mese precedente.

Una domanda sarà esclusa automaticamente dal progetto, nei seguenti casi: non fosse completa di tutta la documentazione richiesta (punto 04); il soggetto da avviare all’attività sportiva o l’associazione/società sportiva non fosse in possesso dei requisiti richiesti (punto 03); Nel caso in cui una società dovesse presentare la stessa richiesta in momenti diversi, si terrà conto dell’ultima istanza presentata. A seguito della valutazione della domanda da parte della Commissione, la società riceverà una comunicazione da parte della segreteria CIP Liguria. I beneficiari del bando verranno individuati in base all’ordine temporale di presentazione della domanda. Nel caso in cui due domande siano pervenute lo stesso giorno contemporaneamente, avrà precedenza il progetto che coinvolge il soggetto disabile più giovane.

– MODALITA’ DI LIQUIDAZIONE DEL CONTRIBUTO – La società, una volta terminato il percorso, dovrà inviare all’indirizzo mail del CIP liguria la presente documentazione:
1. Una dichiarazione in cui attesta l’attività svolta;
2. La relazione con valutazione finale (se prevista dalla linea di riferimento)
3. giorni/orari degli incontri allegando un foglio presenze;
4. i dati fiscali e bancari (IBAN) della società;
5. verbale di accordo sottoscritto con l’ente/associazione (se prevista dalla linea di
riferimento)
6. l’intenzione del soggetto a:
1. PROSEGUIRE con un percorso agonistico – allegare copia del tesseramento alla
Federazione;
2. NON proseguire con un percorso agonistico – indicare i motivi della rinuncia (es.
problemi familiari, lontananza dalla sede di allenamento, disciplina non idonea alla
persona, ecc.)
Nel caso in cui la società tesserasse l’atleta alla Federazione Paralimpica (FSNP/FSP/DSP/DSAP) per
proseguire con l’attività agonistica, riceverà un “contributo extra” di euro 50,00 .
Nel caso in cui, il percorso intrapreso non potesse essere ultimato, la società dovrà comunque
presentare una relazione nella quale indicare i motivi dell’interruzione (Es. problemi di salute) e
riceverà un contributo in proporzione alle ore svolte.
Si rammenta che saranno conteggiate solo le ore svolte successivamente alla data di
autorizzazione del corso.

– PERIODO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO – Le società individuate come beneficiare, avranno tempo fino al 30/04/2023 per realizzare e rendicontare i loro progetti.

– MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE – Le domande potranno essere presentate attraverso le seguenti modalità: tramite PEC intestata alla società/associazione sportiva al seguente indirizzo liguria@postacert.comitatoparalimpico.it; tramite consegna a mano presso gli uffici del CIP Liguria con sede in Via Padre Santo 1, durante gli orari di apertura; tramite raccomandata con avviso di ritorno che possa attestare il giorno e l’ora di
consegna. Nel caso di presentazione della domanda tramite procedura informatica, la documentazione dovrà essere allegata in un formato non modificabile.

– EVENTUALI MODIFICHE E DEROGHE LEGATE AL COVID – La commissione indicata al punto 5 si riserva la possibilità, in qualunque momento con decisione motiva, per la tutela e la sicurezza dei beneficiari e del personale delle società coinvolte, nonché per limitare o prevenire il diffondersi del Covid di: posticipare la decorrenza per la presentazione della domanda, ridurre le ore necessarie per il completamento del progetto, sospendere o annullare il seguente bando manlevare le società da alcuni adempimenti amministrativi, afferenti alla rendicontazione, che siano diventati successivamente impossibili o inesigibili.

Nessun Articolo da visualizzare