I consigli di Jalil: Windsurf Adaptive Challenge e i nuovi impianti per uno sport inclusivo a Novara

0
320

Torna l’appuntamento con la speciale rubrica di SportAbility: i consigli di Jalil. Oggi due storie all’insegna di sport e inclusione. Il viaggio, questa volta, passa da Livorno e Novara.

La prima tappa ci porta in Piemonte dove la Fondazione De Agostini si allea con il Comune di Novara e ad alcune realtà associative cittadine rinnovando gli impianti del quartiere Sant’Andrea. Dal basket al parkour alle discipline per le persone disabili, ma anche spazi per le famiglie e per i bambini. Un progetto che il ct della nazionale di basket, Romeo Sacchetti, ha voluto tenere a battesimo. Leggi di più su vita.it.

C’è un po’ di Liguria nella seconda storia di oggi. Era il 2018 quando il Windfestival, evento dedicato agli action sport che si svolge ogni settembre a Diano Marina (Imperia), organizzava con il supporto di Action4Amputees la prima gara al mondo di windsurf per atleti amputati e disabili. Ora la volontà di unire questi sportivi ha permesso di realizzare il primo campionato italiano a tappe aperto a ogni tipo di disabilità. Sarà il Tutun Club di San Vincenzo (Livorno) a ospitare il debutto del Windsurf Adaptive Challenge. Tutto sul progetto su nauticareport.it.