Terza tappa del Campionato Regionale Hansa 303: Verna trionfa in singolo e in doppio con Castellanza

0
Terza tappa del Campionato Regionale Hansa 303: Verna trionfa in singolo e in doppio con Castellanza

Con la fine dell’emergenza pandemia, la Lega Navale savonese riprende l’attività per velisti con disabilità motoria, che normalmente si svolge con uscite formative ma in questo caso la ripresa è coincisa con le regate della terza tappa del Campionato Regionale Hansa 303, la barca paralimpica a due posti affiancati. Le prime due tappe si sono svolte a marzo alla LNI Genova Sestri Ponente e in aprile alla LNI Chiavari Lavagna, dove quest’ultimo evento ha assegnato i titoli del singolo e del doppio del Campionato Zonale (1^ Zona FIV, di cui non fa parte La Spezia che per la vela fa riferimento alla 2^ Zona: Toscana). Le tappe successive del “Regionale” sono previste in luglio ad Imperia e in settembre presso Mariperman a La Spezia.

Sabato 7 maggio si sono svolte le prove in singolo, rimandate al pomeriggio per la forza eccessiva della tramontana e le violenza delle raffiche mattutine, preannunciate del “garo” sulla vetta del monte Beigua, ossia il “cappuccio” di spesse nuvole che il portolano di questo mare raccomanda di non ignorare. Non lo ha fatto il C.d.R. guidato da Roberto Goinavi, giudice FIV e Socio della sezione, che ha aspettato le 14 per fare uscire le barche. Anche se molto calate, le raffiche hanno comunque lasciato il segno come dimostrano i ritiri di Piero Maresca nella prima prova e di Eleonora Ferroni nella seconda, entrambe per barca allagata. Senza storia i due primi posti di Umberto Verna (LNI Chiavari Lavagna) con distacco di un lato, e belle combattute le sfide fra le barche inseguitrici, con 2° posto per Valia Galdi della LNI Chiavari Lavagna (2-4) davanti al giovanissimo Giulio Cocconi della LNI Genova S.P. (3-3). Seguono Piero Maresca (dnf-2), Eleonora Ferroni della LNI Chiavari Lavagna (4-dnf) e Danilo Destro della LNI Savona (dnf-5).

Domenica 8 maggio è stata la volta delle prove in doppio, con tramontana più maneggevole ma comunque ancora rafficata e con un bel sole. L’effetto degli equipaggi completi si è fatto sentire dando luogo a divertenti prove ricche di ingaggi e sorpassi, con vittoria di Patrizia Castellanza (all’esordio, anche se di fatto si tratta di un ritorno alla vela, che aveva già praticato negli anni giovanili) in equipaggio con Umberto Verna, della LNI Chiavari Lavagna (1- 1). Piazzamento per Danilo Destro e Dino Biancheri della LNI Savona (3- 2), pari merito ma formalmente davanti al super veterano Enrico Carrea in equipaggio con Giacomo Gini della LNI Genova S.P. (2-3). Seguono altri due equipaggi della LNI Chiavari Lavagna (che sta svolgendo un lavoro esemplare per la Classa Hansa 303 in regione e non solo): Donato Deltufo e Giovanna Ferraro (4-4), Gian Luca Donadio e Luca Prister (5-5).

Ha invece pagato pegno alle raffiche la coppia composta da Patrizia Aytano e Rossana Lertora, della LNI Genova S.P., che si è ritirata. Due i velisti in carrozzina che al sabato si sono imbarcati mediante l’apposita gruetta, e quattro quelli che ne hanno fatto uso la domenica, mentre altre carrozzine sono scese sul pontile a disposizione dei disabili in grado di imbarcarsi e sbarcare (quasi) autonomamente, con l’assistenza degli accompagnatori e dei soci volontari della sezione, risorse determinati e indispensabili per questa attività di promozione sociale. Ha fattivamente collaborato all’organizzazione anche la LNI Spotorno, che ha effettuato l’assistenza in mare delle due giornate con un proprio gommone ed ha messo a disposizione la propria nuova Hansa 303, utilizzata da velisti della LNI Genova Sestri Ponente. Entrambe le giornate hanno proposto simpatici momenti conviviali oltre, ovviamente, alle premiazioni.

Nessun Articolo da visualizzare