“Campus delle Abilità”: il progetto inclusivo che parte dall’insegnamento sportivo

0
“Campus delle Abilità”: il progetto inclusivo che parte dall’insegnamento sportivo

La Parrocchia di San Bartolomeo della Ginestra capofila del partneriato composto da: Il Giglio Società Coop. Sociale; Cooperativa Il Raggio Soc.Coop. a r.l.; Anffas Tigullio Est ONLUS; A.S.D. Bocciofila Rivana; C&S Società Cooperativa, promuove la realizzazione del progetto “Campus delle Abilità” a valere sul programma Regionale Fondo sociale europeo ASSE 2 “Inclusione sociale e lotta alla povertà” – Inclusione sociale e lotta alla povertà, priorità d’investimento 9i, obiettivo specifico 9.2 – Abilità al plurale 2 – Linea d’intervento – 2 sub Asse Sport – POR FSE Liguria 2014-2020.

Il progetto prevede l’attivazione di Laboratori sportivi, di diversa durata che saranno realizzati nell’ambito dell’area orientale del Tigullio, tra cui:

  • “CanoAbilità” – Percorsi per l’insegnamento della pratica sportiva della canoa e Kayak
  • “SupAbilità” – Percorsi per l’insegnamento della pratica sportiva del SUP

L’attività sarà svolta nel rispetto di quanto definito dalla normativa nazionale e regionale vigente in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid -19.

Ecco la comunicazione ufficiale di presentazione:

“Con la presente abbiamo il piacere di informarVi rispetto all’iniziativa “Campus delle Abilità” dedicato alla promozione dell’inclusione sociale di persone svantaggiate attraverso l’accesso alla pratica sportiva, nell’ambito della quale la nostra Associazione avrà il piacere di partecipare alla realizzazione delle attività di Canoa e SUP che hanno come obiettivo l’insegnamento della pratica sportiva della canoa e del SUP ponendo al centro l’individuo, rendendolo competente protagonista della propria esperienza.

Il progetto che vede la Parrocchia di San Bartolomeo della Ginestra, Capofila di un partenariato composto da con Il Giglio Società Coop. Sociale; Cooperativa Il Raggio Soc.Coop. a r.l., Anffas Tigullio Est ONLUS, A.S.D. Bocciofila Rivana, C&S Società Cooperativa, è infatti finalizzato a favorire l’accesso da parte di persone che rischiano di rimanerne escluse, anche attraverso il loro coinvolgimento attivo come soggetti in grado di produrre cultura o essere protagonisti di eventi di carattere sportivo, con l’obiettivo di sviluppare canali per migliorare la partecipazione e la cittadinanza attiva da parte di persone a rischio di marginalizzazione. In particolare i laboratori, denominati “canoAbilità” e “SUPAbilità” perseguono l’obiettivo d’insegnamento della pratica sportiva della canoa e del SUP ponendo al centro l’individuo, rendendolo competente protagonista della propria esperienza.

I laboratori sono quindi finalizzati a sviluppare le diverse sfere dell’apprendimento: cognitivo; affettivo relazionale; dell’autonomia; della sfera motoria e dell’area comunicativa e sensoriale, attraverso una conoscenza nell’utilizzo del kayak, del SUP e dell’ambiente nel quale vengono praticate queste discipline, anche tramite, attività laboratoriali ludico-didattiche-creative propedeutiche.

A chi è rivolto il progetto: 

Il progetto è quindi rivolto Portatori di disabilità secondo la Lg 104/1992 art.3 comma 3, con età superiore a 16 anni

Dove si tengono laboratori:

Presso il Polo degli sport Blu dove ha sede anche l’associazione sito sul lungo mare di Riva Trigoso – Via Benedetto Brin, 16039 I laboratori avranno una durata che va dalle 30 alle 40 ore da tenersi in sessioni giornaliere organizzate in funzione delle esigenze dei gruppi che saranno formati, dalle 4 alle 6 ore La partecipazione e completamente gratuita in quanto il progetto è cofinanziato dal FSE e Fondo di Coesione”.

Per ulteriori indicazioni e per l’adesione scrivere a abilitacampus@gmail.com o a staifuoriasd@gmail.com.

Stai Fuori affiancherà questo progetto. L’Asd ha come obbiettivo responsabilizzare la società all’insegna di un futuro migliore, ricco di consapevolezza e rispetto per tutto ciò che ci circonda per questo abbiamo progettato esperienze adatte ai bambini di oggi e di ieri.
Vuole favorire la pratica sportiva, le riflessioni, i rapporti sociali vissuti nel segno dell’educazione dell’uomo attraverso i beni ambientali, i luoghi del gioco e dello sport nei cui epicentri avvengono i processi formativi ed educativi del soggetto in un clima sociale libero, creativo e progettuale.

Ecco le attività dell’associazione:

CONTATTI

380 74 61 627 – staifuoriasd@gmail.com – www.staifuori.com

Nessun Articolo da visualizzare