Due nuove barche Hansa 303 per la LNI Chiavari e Lavagna: il battesimo

0
1073

Il varo e la benedizione di Theta e Iota Aurigae, così si chiamano le nuove imbarcazioni Hansa 303 del Polo Vela e Voga per tutti, avverrà venerdì alle ore 16 al molo accessibile di Marina Chiavari nel Porto Turistico di Chiavari.

La benedizione del parroco Don Paolo di S. Giovanni al Rupinaro, accompagnerà in mare le vele giallo e arancio di queste imbarcazioni  di origini australiane, note per le caratteristiche inclusive e sicure che ne fanno strumento ottimale per le attività sociali all’aperto.

In onore alla tradizione marinara a ogni imbarcazione Hansa 303 corrisponde una costellazione diversa per denominare la flotta L.N.I. In questo caso è stata scelta la costellazione di Auriga, costellazione boreale tra le 48 enunciate da Tolomeo, la cui luminosità è ben visibile anche nei cieli delle città più illuminate. La costellazione di Auriga è associata a Erittonio, il mitico Re ateniese che inventò il carro per superare la sua disabilità. Theta Aurigae  è una stella gialla, da qui il colore della vela dell’imbarcazione per disabili acquistata grazie al contributo dei Soci e della Presidenza nazionale L.N.I.

Completa la flotta Iota Aurigae, gigante stella arancione nel cielo e imbarcazione dalla vela arancio in mare che porterà nei Campionati i colori della L.N.I., di ITAS Mutua e Assilevante di Adele Mariani, prima agenzia assicurativa mutualistica del Tigullio.

Sai Art di Leivi, azienda specializzata nella realizzazione di logotipi, ha realizzato l’opera grafica sulla randa di Iota.

All’evento saranno presenti le istituzioni chiavaresi con il sindaco Marco Di Capua, l’ assessore al Turismo Gianluca Ratto,  il presidente del Consiglio Comunale Antonio Segalerba, il Vicepresidente di Marina Chiavari Germano Tabaroni. Per il CIP-Comitato Italiano Paralimpico  Paolo Sala in rappresentanza del Presidente regionale Gaetano Cuozzo e altre Associazioni di territorio.

Contestualmente al varo sarà presentata la partecipazione della Lega Navale Chiavari-Lavagna al progetto “Incontro alla persona” promosso dal CIP e finanziato dalla Regione Liguria indirizzato a cinque categorie di persone con varie fragilità, da quella fisica a quella mentale, dal disagio sociale sino alle donne vittime di violenza.